EcoIsole per la raccolta dei piccoli RAEE in Veneto

Le EcoIsole per il conferimento gratuito di cellulari, piccoli elettrodomestici, utensili elettrici e lampadine a risparmio energetico esauste hanno fatto la loro prima comparsa nei punti vendita Leroy Merlin di Marcon (VE) e Mestre (VE).

IMG-20160218-WA0005
Il Veneto apre una nuova frontiera per la raccolta dei rifiuti elettronici. Consorzio Ecolight e Veritas hanno posizionato lo scorso 18 febbraio 2016, presso i punti vendita di Leroy Merlin di Mestre (Ve) e Marcon (Ve) le prime due EcoIsole del Veneto per la raccolta dei piccoli RAEE - rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche. Questi nuovi cassonetti intelligenti di prossimità permettono ai cittadini di buttare gratuitamente cellulari, piccoli elettrodomestici, elettronica di consumo e lampadine a risparmio energetico non più funzionanti, garantendo la tracciabilità dei rifiuti così raccolti.

IMG-20160218-WA0015Le EcoIsole di Ecolight rispondono a due esigenze importanti: anzitutto, agevolano il cittadino-consumatore nel conferire correttamente il proprio rifiuto. Trovando posto nelle aree commerciali ad alta frequentazione, le Ecoisole sono infatti facilmente raggiungibili e utilizzabili. Inoltre, questo sistema riesce a dare una risposta concreta agli obblighi che la nuova normativa RAEE ha introdotto. In particolare, risponde al principio dell’Uno contro Zero, che impone alla grande distribuzione di ritirare i piccoli RAEE gratuitamente.

Come funziona l’EcoIsola? Di dimensioni contenute (1,5x1,2x1,5 metri) e interamente automatizzata, l’Ecoisola permette un facile accesso: al consumatore è sufficiente indicare il tipo di prodotto da smaltire (se un piccolo elettrodomestico o una lampadina), quindi identificarsi con la carta regionale dei servizi e inserire il rifiuto aprendo lo sportello indicato. A conferma dell’avvenuto conferimento, al termine viene rilasciato uno scontrino. Quando i contenitori interni sono pieni, la macchina avvisa i tecnici via sms per lo svuotamento. I rifiuti conferiti vengono così tracciati dal momento del conferimento fino al trattamento e recupero, nell’intento di prevenire il traffico illegale dei RAEE. Inoltre, i cittadini avranno sempre la certezza che i materiali conferiti seguiranno la filiera corretta e saranno smaltiti secondo quanto previsto dalle normative, con grande beneficio per l’ambiente.

LASCIA UN COMMENTO