Design minimal e colori a contrasto per spazi più organizzati

Lo stile giovane e le soluzioni personalizzate rendono gli interni armonici e pratici. La zona notte invece si caratterizza per zone indipendenti definite dal colore, arredi salvaspazio e un'illuminazione ad hoc

L'intero appartamento è stato ripensato in funzione di una migliore organizzazione degli spazi, soprattutto nella zona notte. Accanto alla camera padronale è stato creato anche un secondo bagno. È stata scelta una pavimentazione in gres porcellanato resistente posata come un parquet senza fughe, per un effetto ulteriormente unificante.

La ristrutturazione di un appartamento di famiglia diventa laboratorio di sperimentazione per accogliere la personalità di due giovani innamorati. L’appartamento, di circa 90 mq, è stato ristrutturato improntando il progetto a una distribuzione più fluida degli interni e alla ridefinizione totale della zona notte. La committenza desiderava spazi più moderni, funzionali e, soprattutto, un bagno in più; serviva anche una zona jolly che diventasse, all’occorrenza, una sala giochi o un secondo soggiorno. La casa è quella dove lei abitava da piccola, in una palazzina Anni 50 a Roma, non lontano da Cinecittà. Benché grande, era formata da tante stanze disarmoniche tra loro e un solo bagno. Incaricato della ristrutturazione, lo studio di progettazione ha diretto il progetto nell’ottica di un utilizzo migliore dei metri quadrati sprecati e l’adozione di soluzioni funzionali ed estetiche adatte all’uso e allo stile dei due giovani proprietari.

Il nuovo lay-out ha permesso di ritagliare e chiudere, subito a sinistra della porta d’ingresso, uno spazio notte indipendente più articolato e razionale. Ridotte a due, le stanze da letto si succedono con diversi disimpegni funzionali; eliminando la terza cameretta, è stato creato lo spazio per realizzare una vera e propria suite padronale alla quale è annessa una cabina armadio e un secondo bagno a uso esclusivo. La stanza degli ospiti è invece affiancata dal bagno di servizio che è stato rimpicciolito per creare un antibagno dove è collocata la lavasciuga.
Necessità primarie del progetto erano anche ridistribuire gli ambienti giorno per avere una cucina ampia e una zona “ludica” svincolata da quella tv principale.
Così, nel soggiorno, non si è rinunciato alla convivialità di un living aperto che comprende area conversazione, tavolo da pranzo e cucina a vista; e a un ingresso allargato che diventa angolo dei video giochi. Due ante scorrevoli in cristallo temperato hanno permesso di separare gli ambienti mantenendo il collegamento visivo interno e lasciando filtrare la luce.

Le piante del progetto

Scheda progetto
Costi
 
13.000 DEMOLIZIONI
Rimozione tavolati interni e pavimenti
32.000 COSTRUZIONI 
Nuovi tavolati interni
29.000 OPERE DI FINITURA
Tinteggiature, pavimenti e rivestimenti, comprensive di fornitura e posa
13.000 RIFACIMENTO BAGNI
45.000 ARREDI FISSI
Cucina e mobili su misura
24.000 ARREDI DI SERIE 
Tavoli, sedie, divani e complementi
189.000 TOTALE Opere edili + finiture + arredi
I prezzi sono indicati in euro, escluse Iva e forniture se non espressamente specificate
Tempi e permessi necessari
* Durata dei lavori: 6 mesi
* Tipologia di opera: manutenzione straordinaria
* Pratica presentata: SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività)

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome