Come sostituire con facilità la vasca da bagno

Se una vecchia vasca da bagno mostra ingiallimenti e crepe, il messaggio è chiaro: è arrivato il momento di sostituirla. Ecco i nostri pratici consigli su come effettuare agevolmente questa operazione

Il sistema vasca su vasca è una scelta fai-da-te rapida, economica e non invasiva che consente l’installazione senza interventi di demolizione di piastrelle o pavimenti, l’ideale per chi desidera rinnovare il bagno senza spese inutili e muratori in casa. 

Gli attrezzi necessari

Oltre ai tradizionali attrezzi, servono una sega circolare, una pistola a caldo, una smerigliatrice, un trapano con tazza del diametro di 50 mm, un rilevatore di altezza, filo e piombo, una squadra angolare, il silicone. Per distanziare le due vasche, servono due pannelli in polistirene: uno 100x60x3 cm, l’altro 100x50x1 cm. 

Per quanto riguarda invece i componenti idraulici, sono necessari: 1 piletta di scarico con guarnizione, 1 tappo di scarico a pressione, 1 ghiera di raccordo troppopieno, 1 collettore troppopieno, 1 ghiera finale troppopieno, 1 mascherina troppopieno.

Come funziona il sistema

Il sistema prevede la sovrapposizione e l’incollaggio di una vasca nuova in vetroresina o polimetacrilato su quella esistente. L’operazione richiede qualche attrezzo non usuale, perciò sono necessarie attenzione e precisione. Tuttavia, una volta terminate le fasi di montaggio, la vecchia vasca sembrerà completamente sparita!

Per chi non avesse dimestichezza con i lavori, esiste la possibilità di essere seguiti da ditte specializzate che, oltre a fornire i materiali e le istruzioni per il montaggio, mettono a disposizione i propri operatori per l’installazione.

Le fasi principali sono: 
1. Rilievo e riporto delle misure

1Per prima cosa è necessario prendere e annotare tutte le misure della vecchia vasca, in modo da scegliere correttamente quella nuova che andrà sovrapposta. Le misure indispensabili sono la lunghezza e la larghezza dei bordi esterni, prese a partire dalle piastrelle dei muri, poiché è lì che andrà ad appoggiarsi la nuova vasca (fig. 1).

Riportare quindi le misure della vecchia vasca su quella nuova con una matita facendo attenzione a quali lati andranno tagliati e a quali rimarranno, invece, visibili a chi la utilizzerà. 

Attenzione! Alle misure da riportare è necessario aggiungere la misura dello spessore del materiale della vasca (solitamente 7 mm).

2. Preparazione delle vecchia vasca

6Svitare la ghiera del troppopieno esistente con un cacciavite. Applicare del silicone sul retro della nuova ghiera di raccordo e avvitarla al posto di quella vecchia.

Rilevare la posizione dello scarico della vecchia vasca aiutandosi con una squadra angolare e un filo-piombo: posizionando il piombo nel centro dello scarico e poggiando la squadra contro il muro, segnare con una matita sia la posizione del filo sulla squadra, sia la posizione della squadra rispetto al muro.

Posizionare la base del rilevatore di altezza nello scarico della vasca e prendere nota della posizione del centro dello scarico del troppopieno, oltre che la sua distanza dal muro.

3. Preparazione e installazione della nuova vasca 

Posare la vasca su un piano solido e regolare, onde evitare movimenti durante la fase di taglio, da eseguire con la sega circolare. Per l’inserimento della vasca nuova, sono indispensabili almeno 30 cm liberi in altezza a partire dalla vasca vecchia; in caso contrario, svitare temporaneamente la rubinetteria. Per verificare che non ci siano irregolarità sui lati tagliati, inserire la vasca e annotare eventuali punti da levigare con una smerigliatrice. Ripetere il procedimento fino a una perfetta aderenza tra vasca e muro.

Una volta terminato il taglio, inserire la vasca nuova, riportare la posizione dello scarico servendosi della squadra angolare e del filo-piombo, quindi forare con il trapano e la tazza di diametro 50 mm.

Misurare la distanza tra la base della vasca nuova e lo scarico della vecchia: se questa distanza è minore di 3 cm, è necessario rimuovere la vasca nuova, tagliare strisce di polistirene larghe 3-4 cm e incollarle con silicone sui lati della vasca vecchia.

È ora possibile riportare la posizione del troppopieno servendosi del misuratore, quindi praticare il foro. Rimuovere la vasca nuova, inserire la piletta di scarico e, utilizzando la pistola a caldo, scaldare la zona attorno a essa (c.a 30 cm) fino a che il materiale diventi deformabile. Tirare la piletta verso di sé a formare una sporgenza di circa 1 cm. Restare in posizione per circa 1 minuto per far raffreddare il materiale.

Per montare la piletta nuova, inserire la vasca, misurare la distanza tra fondo della piletta vecchia e imbocco di quella nuova come in figura, riportare la misura sulla piletta nuova e tagliare il pezzo in eccesso. Quindi rimuovere la vasca, applicare la guarnizione alla piletta con del silicone e inserirla in quella vecchia. Siliconare il bordo e lavorare il materiale a formare un cono.

Eseguire qualche prova con i pannelli in polistirene di diverso spessore in modo che vadano a occupare tutto lo spazio vuoto tra i fondi delle due vasche. Sagomare, quindi, i pannelli come in figura e posarli sul fondo, cospargere tutta superficie della vasca vecchia con la schiuma poliuretanica e inserire la nuova in modo che gli scarichi siano perfettamente sovrapposti. Applicare leggera pressione per agevolare l’adesione.

4. Installazione delle nuove apparecchiature di scarico

Dopo aver rimosso la pellicola di protezione, avvitare con l’apposita vite la parte inferiore del tappo di scarico alla piletta, quindi avvitare la parte superiore a quella inferiore. Lo scarico è pronto per l’utilizzo.

Per montare il troppopieno bisogna avvitare il collettore alla ghiera di raccordo passando attraverso il foro, siliconare lo spazio vuoto e avvitare la ghiera finale. Infine, montare a scatto la mascherina in acciaio.

Dopo aver riavvitato la rubinetteria, per far sì che la vasca si incolli bene è necessario riempirla di acqua fino a livello del troppopieno per 24 h. La sigillatura del perimetro della vasca con il silicone può essere fatta dopo 1 ora.

I costi dell’intervento

La tempistica può variare notevolmente da 3 a 6 ore secondo le capacità manuali. Inoltre, si deve tenere conto che servono due persone per movimentare la vasca. I costi variano tra i 400 e i 750 euro secondo il materiale e le modalità di installazione, con o senza posa da parte della ditta specializzata che vi ha fornito il materiale.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome