Come sfruttare ogni centimetro

Spazio fluido e arredi su misura per un nuovo modo di vivere l’atmosfera domestica, sfruttando ogni centimetro.

_MG_1127 rit

Quartiere romano, inserito in un tessuto urbano di espansione novecentesca. Un appartamento caratterizzato da piccole stanze distribuite attorno a un corridoio buio e cieco. La richiesta dei committenti di ottimizzare ogni angolo domestico genera l’intuizione progettuale di una spazialità rinnovata, che trasforma l’organizzazione degli ambienti attraverso un sapiente gioco di arredi e funzioni appositamente studiati. Il piccolo ingresso, caratterizzato dal varco nella muratura portante, si trasforma in zona filtro che consente di accedere, attraverso l'apertura enfatizzata dalla tinta grigia antracite, al “living” riscaldato dai toni caldi del parquet in rovere naturale - posato flottante su materassino - e dalla luce naturale, che invade l'ambiente attraverso le ampie finestre sul prospetto principale dell'edificio.

Il divano, vero protagonista, organizza e distingue le attività accolte nello spazio. Da un lato, postazione relax per guardare la TV o per leggere comodamente un libro, dall'altro, seduta per il tavolo da pranzo; un particolare sistema a isola, vissuto in modo diverso nei vari momenti della vita quotidiana. Le quattro pareti scandiscono, poi, le attività e i ritmi della giornata senza confinarle in ambienti chiusi. La cucina, dalle linee sobrie ed eleganti, dialoga senza soluzione di continuità con la libreria tailor-made, appositamente progettata e realizzata su disegno, che compensa la monumentalità delle dimensioni dell'arredo con la leggerezza degli spessori (4 mm) dei ripiani in ferro verniciato bianco sul fondo grigio della parete portante. Il sistema attrezzato per la TV viene organizzato nella parte sottostante la libreria, trasformando la quarta parete nella cornice ideale per un'opera d'arte, che catalizza lo sguardo dell'ospite dall'ingresso principale. La zona notte, completa di camera da letto e bagno, è caratterizzata da un’atmosfera più intima e raccolta, studiata con armadiature su misura in legno bianco.

_MG_1156 rit

La progettazione architettonica è completata da un attento studio per l’integrazione e il rinnovamento dell’impianto di riscaldamento e di condizionamento. Il primo è stato predisposto per poter funzionare sia con allaccio all’impianto condominiale, sia autonomo con caldaia a gas a condensazione. Il secondo prevede un’unità esterna “dual” collegata con due “split” interni versione a parete, posizionati nella grande sala polifunzionale e nella stanza da letto: soluzioni a scomparsa, perfettamente integrate con il design di interni. Una rinnovata distribuzione, quindi, moderna e funzionale che descrive le passioni dei proprietari: relax, studio, musica, arte, cucina si organizzano senza soluzione di continuità e condividono lo spazio della sala polifunzionale, ampia e luminosissima, con affaccio sul viale alberato della strada principale del quartiere.

L'INTERVENTO
La ristrutturazione dell’appartamento di circa 60 mq nasce dall'esigenza di fruire completamente dello spazio disponibile. La demolizione dei tramezzi di separazione tra le stanze realizza il "concept" progettuale di un ambiente unico che accoglie diverse attività, attribuendo un'area più generosa alla zona giorno e una più intima e riservata alla zona notte.

PROGETTISTA
Ing. Luca Peralta
FOTOGRAFIE
Ales&Ales (Alessandro Peralta)
DESIGN TEAM
PERALTA - design & consulting (L.Peralta, M. Lattanzio, G.F. Vitiello, D. Nardella)

LASCIA UN COMMENTO