Come nascondere la lavanderia

Equilibrio e ordine nel locale lavanderia? Ecco alcuni suggerimenti per un’adeguata disposizione degli spazi e degli elettrodomestici.

SRP_ARMADI_C

Dedicare un piccolo angolo domestico alla lavanderia è una soluzione che si può prendere in considerazione anche senza prevedere una completa ristrutturazione. Sono certamente necessari alcuni lavori, ma la trasformazione è semplice e con una spesa contenuta, se il locale viene realizzato accanto al bagno o alla cucina. E il vantaggio in termini di praticità e comfort è notevole. È importante organizzare bene questo nuovo spazio: strutture modulari, che sfruttano l’altezza e hanno un ingombro ridotto a terra, mobili già predisposti per i collegamenti alla rete elettrica e idrica, elettrodomestici multifunzione o sovrapponibili. L'aspetto impiantistico, poi, è di facile gestione. In particolare, per la lavatrice sono necessari un punto acqua fredda e uno scarico: entrambi possono essere aggiunti prolungando il vicino impianto idrico del bagno. Stessa operazione per i due punti di acqua calda e fredda, utili all'eventiale lavatoio. Servono poi prese elettriche con messa a terra e interruttore differenziale: vanno collocate a una distanza minima di 60 centimetri dal lavatoio e devono essere del tipo idoneo a sopportare il carico massimo specifico degli elettrodomestici. Per l’illuminazione occorre un punto luce generale e uno dedicato, da sistemare sotto i pensili. E se non c'è molto spazio a disposizione? Nessun problema, è possibile ricavare una piccola lavanderia in una nicchia oppure in angoli anonimi della vostra casa. Il mercato propone sistemi con porte scorrevoli a vetri opachi o a specchio, per creare ampiezza, oppure soluzioni complanari alle pareti completamente su misura, che chiudono raso muro un vano e ne organizzano gli spazi interni con mensole, piani di lavoro ed elettrodomestici. Quando la piccola lavanderia non sarà in uso, basterà chiudere e restituire allo spazio domestico il ruolo di attore protagonista.

Nuovo senso alla praticità.
Sistemi che chiudono raso muro un vano, ma anche soluzioni per nascondere impianti, botole, tende e nicchie porta oggetti, sintetizzano flessibilità e personalizzazione, facilità di posa e risultato estetico. Originalità e tecnologia per valorizzare lo spazio con l'eleganza dell'invisibile.

 

FASI DELLA POSA 
I nuovi spazi abitativi presentano spesso soluzioni progettuali attente a rispettare gli standard minimi previsti dai regolamenti edilizi, senza sfruttare al meglio angoli potenzialmente funzionali. Questo comporta inevitabilmente una gestione difficoltosa degli ambienti, costringendo spesso a riorganizzare alcune attività domestiche con soluzioni poco funzionali. Il mercato propone sistemi adatti a valorizzare e utilizzare al meglio ambienti, quali l’ingresso o il disimpegno, trasformandoli da angoli anonimi a vani plurifunzionali, compatti e ben organizzati. I Sistemi RasoParete propongono una tecnologia innovativa per soluzioni complanari alle pareti, completamente su misura e mimetizzati con l’ambiente, completi di ante a filo muro che, quando chiuse, lasciano intatta l’estetica dell’appartamento e valorizzano la visibilità dei complementi d’arredo.

 

Fase 1
Realizzare le predisposizioni nel muro
Individuare il vano da funzionalizzare e rilevare con precisione le misure. Far eseguire le predisposizioni per i collegamenti elettrici e idraulici, necessari all’installazione e al funzionamento degli elettrodomestici del locale lavanderia.

Fase 2
Fissare gli stipiti
Fissare i profili in alluminio per la realizzazione degli stipiti. I sistemi vengono forniti completi dei supporti e dei sistemi di aggancio delle ante. Sono adattabili sia alla muratura che al cartongesso: in questo modo è possibile decidere in cantiere dove posizionare il sistema, indipendentemente dalla tipologia di parete.

Fase 3
Tinteggiare le superfici
Rasare e rifinire le pareti mediante le opportune tinteggiature. Completare le prese elettriche, con il passaggio dei fili e l’inserimento delle placche di copertura. Verificare i collegamenti alla rete idrica.

 

Fase 4
Inserire i pannelli divisori
Installare i pannelli per organizzare al meglio lo spazio. Stipiti, pannelli divisori e retrostanti vengono forniti preverniciati in base alle richieste, per facilitare il montaggio del sistema.

Fasi 5 e 6
Completare l’installazione
Ultimare il lavoro con il fissaggio delle ante. I sistemi vengono montati prima delle fornitura per verificare l’ortogonalità della struttura, la complanarità dell’anta, la fluidità dei meccanismi. Infine, valorizzare il locale realizzato con l’inserimento di opportuni punti luce.

 

Per visualizzare l'articolo completo con tempi e costi

LASCIA UN COMMENTO