Cartongesso dai mille volti: il 66% lo ha già utilizzato

Il sondaggio di Houzz per Come Ristrutturare la Casa evidenzia che il 66% degli utenti l’ha adottato e un altro 27% ha intenzione di farlo. Confrosoffitti e pareti divisorie gli ambiti di utilizzo più frequenti

Il cartongesso è apprezzato soprattutto per la sua versatilità sia come rivestimento a parete sia come contro soffitto. In molti casi rappresenta la soluzione perfetta, perché permette di risolvere con una spesa generalmente contenuta problematiche di progettazione d’interni difficilmente affrontabili con altre tecniche.

Un sondaggio realizzato dal portale Houzz sulla propria Community, in collaborazione con Come Ristrutturare la Casa, ci permette di capire quanto il cartongesso sia conosciuto e quale sia il suo utilizzo nelle nostre case. L’indagine è stata avviata online nel corso dell’ultimo mese.

Dal sondaggio è emerso innanzi tutto che il cartongesso piace ed è stato utilizzato (dal 66% degli intervistati). Un altro 27% dichiara di non averlo ancora utilizzato ma di avere intenzione di provarlo. Si arriva così a un 93% sostenitori. Solo il 2% dichiara di non apprezzarlo, il 3% lo sfrutterebbe solo come ultima opzione e un trascurabile 1% non lo conosce. Ma come viene utilizzato il cartongesso? Nel 37% dei casi per realizzare controsoffitti, seguiti dalle pareti divisorie totali o parziali (21%), dalle nicchie (17%) e dalle mensole di arredo (15%). Un altro 8% dei rispondenti lo ha invece impiegato per realizzare ispessimenti e rivestimenti.

Il cartongesso è un materiale declinabile per mille usi e dalle inaspettate capacità espressive, commenta un architetto di Messina. Inoltre è spesso economicamente vantaggioso se bisogna realizzare nuove tramezzature rispetto alle classiche pareti in laterizi e intonaco. Un materiale interessante anche per la sua capacità di ospitare al suo interno gli impianti: viene infatti utilizzato per differenziare le altezze interne degli ambienti e per alloggiare sistemi illuminanti compositi, sfruttando le intercapedini per l’alloggiamento e il passaggio di reti impiantistiche, come osserva un architetto milanese.

Tra i (pochi) difetti che vengono segnalati dal sondaggio realizzato da Houzz per Come Ristrutturare la Casa c’è quello del fastidioso suono a “vuoto”, specie nella realizzazione di controsoffitti. Un inconveniente che, tuttavia, si può facilmente prevenire con la tecnica della doppia lastra.

E voi cosa pensate del cargongesso? L'avete già utilizzato nei vostri progetti o avete intenzione di personalizzare un ambiente con questo materiale? Ditecelo nella nostra community.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here