Carta da parati che passione: ecco come sceglierla

Decorazioni, effetti materici e materiali sempre più tecnologici. Le tappezzerie tornano di gran moda e rinnovano gli ambienti domestici con effetti suggestivi e soluzioni raffinate

Eleganti o dal look vintage, romantiche o glamour, le carte da parati rappresentano l’elemento decorativo di tendenza per tutti gli ambienti, dalla camera da letto al soggiorno, dagli spazi conviviali fino al bagno e alla cucina. Fonoassorbenti, anti-wifi, resistenti all’umidità e persino antisismiche, consentono di giocare con lo spazio migliorandone il comfort grazie a materiali innovativi, frutto di ricerca e tecniche di lavorazione particolari. Nascono così mood altamente creativi e suggestivi, con materiali dalle elevate prestazioni e qualità per risultare ultra resistenti e perfettamente lavabili: un mix di tecnologia che consente anche di applicare i tessuti su supporti differenti. Se siete attratti dall'idea di posare una carta da paratisulle mura domestiche, qui trovate le linee guida per orientare la vostra scelta.

1Le nuove tendenze

Effetto metallico per la carta da parati Raw di Agena

Grazie alle nuove tecnologie digitali, che consentono il massimo della personalizzazione, è possibile trasformare in rivestimento murale una semplice fotografia o una pagina di giornale. È possibile anche utilizzare una carta da parati 3D, uno dei trend più apprezzati negli ultimi anni. I pannelli sono caratterizzati da un disegno in rilievo; oltre a essere belle alla vista sono piacevoli anche al tatto, specie se il decoro ha una consistenza vellutata. Essendo in rilievo, riescono a dare maggiore profondità alla stanza, e con la giusta luce conferiscono carattere a qualsiasi ambiente.
Un'altra delle tendenze in voga è il ritorno delle finiture metalliche sulle carte da parati. Il calore di metalli come il rame e l’oro, i riflessi sofisticati del ferro brunito per ambienti in stile industriale illuminano spazi cupi e donano un luxury style se abbinate a tessuti in velluto e complementi d’arredo con vetro opalino.

2I materiali

Rafia, di Agena, è una carta da parati in tessuto non tessuto

Le carte impermeabili all’acqua e resistenti all’umidità sono adatte ad applicazioni in ambienti come bagni e cucina. Si tratta di carte viniliche, ottenute con l’impiego di composti di vernici plastiche, o di supporti in tessuto non tessuto, un materiale impermeabile simile, appunto, a una superficie tessile. Esistono anche le carte in fibra di vetro idrorepellente, in grado di garantire lo stesso isolamento dei tradizionali elementi in ceramica, impiegate per personalizzare l’interno dei box doccia.

3Valutare le caratteristiche della stanza

Adriani&Rossi propone collezioni per ampie pareti utilizzabili a tutta altezza

Se le dimensioni sono ridotte e la stanza è poco luminosa, sarà meglio evitare le tinte scure. Meglio prediligere quindi quelle chiare, in modo da far respirare gli ambienti e creare l'illusione che siano più grandi. In presenza di grandi spazi, invece, è consigliabile una carta da parati dal design moderno, con decorazioni fantasiose, soprattutto se le pareti sono vuote. Se i soffitti sono alti, è preferibile optare per motivi a linee orizzontali; se invece sono bassi, meglio quelle verticali per dare più slancio. Colori e geometrie consentono di correggere otticamente gli spazi.

4Valorizzare con il colore

Wet System, un rivestimento tecnico di Wall&decò per ambienti umidi

Il colore è il primo e più potente elemento per generare emozioni, scatenate direttamente dalla percezione visiva. Accordare gamme cromatiche diventa un modo per costruire atmosfere, sensazioni, immaginari.

5Creare il giusto abbinamento

Collezioni in fibra di vetro di Now Edizioni

Arredi e tappezzeria già presenti giocano un ruolo fondamentale: la carta potrà sposarsi con i cuscini del divano, con le tende oppure con il tappeto. Ci sono carte da parati romantiche con sfondi suggestivi che richiamano epoche lontane nel tempo; alcune creano effetti materici come quelli del legno o della pietra, altre aggiungono un tocco di natura e inseriscono un angolo verde all’interno dello spazio domestico con soggetti a motivi botanici. I complementi d’arredo danno un tocco di personalità agli ambienti: importante è valorizzarli.

6Per una posa senza problemi

Vegetazione tropicale per la linea Floreal Wallcovering di Inkiostro Bianco

L’applicazione della carta da parati è diventata abbastanza semplice, ma richiede una certa manualità. Si usano diverse tipologie di collanti, variabili in base al tipo di supporto e al peso del rivestimento. Vanno stesi sui fogli, nel caso di carta da parati in materiale celluloso, oppure sul muro, se si tratta di wallpaper in tessuto non tessuto o in materiale vinilico. È necessario seguire attentamente alcuni passaggi:
-    rendere uniforme la superficie del supporto, stuccando eventuali imperfezioni
-    calcolare il numero dei fogli necessari, misurando l’altezza della parete, senza battiscopa, e aggiungendo 10 centimetri di scarto sui due margini superiore e inferiore
-    scegliere il collante più adatto al rivestimento
-    iniziare l’applicazione dal bordo di una porta o di una finestra
-    in presenza di prese elettriche, smontare le placche e tagliare la carta da parati a croce in corrispondenza del foro per poi ripiegarla all’interno e bloccarla con il montaggio della placca
-    seguire l’ordine e le istruzioni di montaggio, soprattutto nei casi di carte con fantasie e rappresentazioni che occupano l’intera superficie e richiedono un’attenta ricomposizione.

Se non si ha una buona manualità, è preferibile ricorrere al tappezziere. Il costo dell’applicazione, variabile, è di circa 15-18 euro al metro quadrato, se la parete è in buone condizioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here