Boom di richieste per le case prefabbricate

Costano poco, sono belle, confortevoli ed ecologiche. Su Habitissimo le richieste per queste abitazioni sono aumentate del 50% in un anno

Negli ultimi tempi stanno conquistando appeal modalità alternative dell'abitare; per esempio quella estrema delle "mini case" che, stando a quanto mostra un noto format televisivo, Oltreoceano sembrano diventate un vero must.

Se in Italia la moda delle taglie micro non è ancora dilagata (e chissà se mai arriverà), c'è un altro trend che si sta imponendo: quello delle case prefabbricate. Secondo alcuni, anzi, sarà proprio qui il futuro dell'edilizia. Habitissimo (il sito che mette in contatto domanda e offerta nel campo dell'edilizia e dei servizi per la casa), ha fatto i conti nel proprio database scoprendo che la richiesta di preventivi di case prefabbricate arrivate sul portale nel nostro Paese è aumentata del 50% in anno. Le richieste sono passate da circa 1.600 nel 2015 a 2.500 nel 2016. E la tendenza è in continua crescita, soprattutto nel nord Italia, in città come Padova e Monza, ma anche a Bologna e Rimini. Anche al sud la richiesta sta crescendo. A Messina, per esempio, lo scorso anno la domanda di case prefabbricate è cresciuta del triplo. Il dato va valutato con ponderazione e non significa che le case prefabbricate stiano diventando lo standard abitativo: rispetto alle abitaizoni tradizionali, la ricerca di questo tipo di abitazione avviene infatti online almeno nel 50% dei casi. Per quanto riguarda l'offerta, su Habitissimo ci sono più di 1.570 imprese specializzate.

Bisogna però intendersi sul concetto di casa prefabbricata: non stiamo parlando di un'abitazione mobile e precaria come un bungalow per campeggio o una struttura in cartongesso. Le case prepabbricate sono invece strutture solide, belle e anche di grandi dimensioni (come si può vedere nell'immagine, che ritrae uno dei tanti "modelli" di prefabbricato proposti dall'azienda specializzata Hanse Hous): la loro peculiarità è che sono costruite a livello industriale con moduli che vengono poi assemblati. Rispetto alle costruzioni tradizionali, utilizzano materiali differenti: soprattutto legno e acciaio, ma anche muratura con laterizio. Queste abitazioni, tra l'altro, generalmente integrano tutte le ultime tecnologie in tema di ecosostenibilità e uso dell'energia.

Il costo base delle case prefabblicate è basso, oscillando tra 550 e 1.170 euro al metro quadrato a seconda delle rifiniture, delle dimensioni e della classe energetica, e questa è senz'altro una delle ragioni del loro successo. Cifre che determinano secondo Habitissimo un costo medio di 76.000 euro per abitazione. Altro lato positivo è la rapidità con la quale vengono costruite: quasi la metà del tempo di quelle classiche (il tempo medio di realizzazione è di 90 giorni). Infine, come si accenava, c'è il risparmio energetico su aria condizionata e riscaldamento. I sistemi di isolamento e di ventilazione fanno sì che la temperatura interna possa superare quella esterna di 15 gradi in pieno inverno. Attenzione infine alla burocrazia: per costruire una casa prefabbricata occorre presentare un progetto tecnico e richiedere licenze e documenti esattamente come per la costruzione delle case classiche.

CONDIVIDI

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here