Alpi e Piero Lissoni: il legno reinterpretato

Da un anno alla direzione artistica di Alpi, Piero Lissoni firma anche due collezioni dell’azienda, leader nelle soluzioni decorative in legno composto

La collaborazione con Piero Lissoni per Alpi è un ritorno alle origini, a rimarcare la sinergia iniziata con Vittorio Alpi negli anni 80 tra l’azienda e in mondo del progetto, segnata dalla collaborazione con nomi di spicco del design italiano tra cui Ettore Sottsass, Aldo Cibic, Alessandro Medini e Matteo Thun, solo per citarne alcuni.

Oggi, con la direzione artistica affidata a Piero Lissoni, viene indicato il nuovo percorso aziendale, proiettato a una rinnovata apertura al mondo del design.

Le novità Alpi firmate da Piero Lissoni

Alpi_Lissoni_001@GianlucaVassalloSono infatti numerose le novità di prodotto firmate dallo stesso Lissoni accanto ai Fratelli Campana e alle Front: proposte eterogenee nell’approccio stilistico che raccontano le infinite potenzialità progettuali ed estetiche dei nuovi legni Alpi. Ne sono scaturiti inediti effetti decorativi: da un lato sfociando nello sviluppo di texture del tutto originali, seppur con precisi rimandi al mondo naturale, come nel caso dei Fratelli Campana. Dall’altro, dando vita con le collezioni di Front e Lissoni ad affascinanti sperimentazioni contemporanee dell’arte dell’intarsio.

Due le proposte firmate Lissoni. La prima, Xilo 2.0, la nuova collezione di tranciati trae la sua forza dalla perfetta intensità della natura, in una calibrata scala cromatica di 4 colori in sequenza, dal chiaro allo scuro. La seconda, Tarsie, è una reinterpretazione di tre motivi geometrici della tradizione lignea riprodotti, come una stampa a effetto intarsio.

ALPI Tarsie 3 _Designer Collection by Piero Lissoni_cod 18.15_main ALPI Tarsie 2 Black _Designer Collection by Piero Lissoni_cod 18.14_main ALPI Tarsie 1 _Designer Collection by Piero Lissoni_cod 18.17_mainALPI Xilo 2.0 Flamed Sand_Designer Collection by Piero Lissoni_cod 18.10_main

E così il legno di Alpi, scomposto e ricomposto in infinite essenze, finiture e decori nasce come frutto della simbiosi tra l’industrializzazione e il processo manifatturiero.

L’azienda inoltre garantisce il controllo diretto dell’intera filiera, dal tronco al legno finito, assicurando così l’origine legale e sostenibile del legno e la totale tracciabilità del prodotto.

LASCIA UN COMMENTO