A tutta luce in chiave moderna

Una rivisitazione in chiave moderna del concetto di corte e casolare, giocata sulla pulizia delle linee e sul richiamo tra le ampie vetrate e l’acqua della piscina a sfioro.

D346_07
Per creare armonia nella semplicità si è deciso di puntare essenzialmente su due materiali: la pietra e il legno, che caratterizza anche tutta la pavimentazione del bordo piscina, con faretti a microled incassati.

Strutture preesistenti e una morfologia particolare del territorio: elementi che invece di rappresentare degli ostacoli si sono trasformati in opportunità creative per questa spettacolare “casa di campagna” situata nella zona collinare del Lodigiano. L'idea è stata quella di creare una moderna struttura a corte, inserita perfettamente nella natura circostante e affacciata verso l'interno su una spettacolare piscina, che attrezzata con una zona relax e pranzo si trasforma in un vero e proprio locale in più da vivere. I proprietari hanno aggiunto al corpo lungo già presente sul terreno digradante una costruzione posta a lato rispetto a quella originaria.

D346_02
Ogni particolare è studiato nei minimi dettagli per coniugare funzionalità e design: così la bocca di lupo che porta luce alla lavanderia è come uno scrigno di vetro che si sposa armoniosamente con le essenze delle aiuole.

L'intervento è stato radicale: delle costruzioni presenti si è deciso di conservare il tetto in legno e la copertura in coppi, per il resto sono state completamente rifatte all'insegna della pulizia delle linee, con grandissime vetrate per offrire luce e panorami,  quasi a creare delle cornici entro cui valorizzare i locali, sottolineate da un'illuminazione esterna molto curata. Si è quindi aggiunto un corpo nuovo, creato per unire le due costruzioni, un inserimento pulito e diversificato, rivestito in pietra, il materiale che insieme al legno ritorna anche all'esterno, nelle vasche che contengono l'ulivo centenario e le essenze aromatiche, nei profili dei gradini e gradoni che sposano la natura digradante del terreno. La porzione realizzata ex novo è un po' più bassa rispetto alle altre, e sulla sua sommità è stato ricavato un terrazzo, vero trait d'union su cui si affacciano le camere degli altri due corpi. Questo volume ha permesso di ampliare gli spazi, creando a piano terra una zona pranzo e camino che si aggiunge al soggiorno e alla zona fitness (con vasca idromassaggio, docce e parete in legno). Una scenografica scala tonda in acciaio con gradini in vetro, un pezzo unico che è stato posato dall'alto prima di chiudere il tetto, porta al primo piano, con la zona padronale, caratterizzata da una camera con vasca a cui si aggiunge un bagno chiuso, un guardaroba e 3 camere affacciate su un ampio corridoio con armadiatura, e alla zona servizi (lavanderia e box), nel piano interrato.

L'INTERVENTO
Una cascinetta e un'altra costruzione preesistenti e parallele sono state completamente rifatte e unite da un corpo creato ex novo a creare una struttura del tutto nuova che cerca però di preservare alcuni elementi, come il tetto in legno e coppi. Si è trattato dunque di un intervento radicale che ha rispettato l'idea della casa di campagna, rivisitata in chiave moderna, adattandosi alle caratteristiche del terreno.

PROGETTISTA
Rosy Rozza
FOTOGRAFIE
Cristina Fiorentini

Per consultare tempi e costi di realizzazione, leggere CRC – Come Ristrutturare la Casa n. 2/2016

LASCIA UN COMMENTO