9 trucchi per ampliare visivamente lo spazio del bagno

Il bagno è molto piccolo? e magari anche poco luminoso? Ecco le nostre proposte di colori e materiali per creare illusioni ottiche

1. Fasce a greca


Una fascia con una greca dai toni chiari e caldi dai disegni geometrici (per non appesantire troppo l'ambiente), magari anche retro-illuminata o illuminata con strisce led incassate nella parte superiore, crea la percezione di profondità, anche dove non c'è.

2. Riflessi cangianti

Scegliere piastrelle, monocoltura o vetrificate, dai colori brillanti e non perfettamente uniformi, aiuta a dare un senso di movimento all'ambiente e gli conferisce una luce particolare.

3. Formati diversi

Spesso differenziare semplicemente la misura delle lastre di rivestimento, e non il colore, è sufficiente a dare il senso di profondità: la porzione dedicata alla doccia, ad esempio, potrebbe avere grandi formati, mentre la parte a fianco al lavabo un disegno a mosaico.

4. Effetto 3D

Le piastrelle dalla forma tridimensionale possono aiutare a rendere l'ambiente bagno più movimentato e divertente, ma attenzione a esagerare! Bene individuare la nicchia della doccia, o la porzione di parete sopra il lavandino, con un colore e una forma particolari per enfatizzarne l'importanza, ma il resto dell'ambiente deve servire da sfondo, con colorazioni neutre ed eleganti.

5. Geometrie

Anche disegnare vere e proprie macro geometrie su una parete (meglio rimanere su toni neutri e poco cangianti) può essere una buona idea, di sicuro effetto. Il rischio però è quello di esagerare e l'intenzione di ampliare la percezione dello spazio può risolversi, al contrario, in una parete pesante e un po' opprimente.

6. Tono su tono

Certamente si va sul sicuro giocando sui toni dei bianchi (ne esistono più di 100) o dei beige. L'effetto "tono su tono" utilizzando nuance chiare, sia nelle tonalità fredde che calde, contribuisce a rendere il bagno luminoso e accogliente. Il rischio del non saperle ben calibrare è trovarsi poi in un ambiente un po' asettico.

7. Oggetti colorati

In un ambiente monocromatico e reso molto luminoso dalla brillantezza del rivestimento e dal luci arretrate o incassate, l'oggetto colorato dà sicuramente un tocco di stile.
Pensiamo alle luci, agli accessori o uno specchio particolare: da soli caratterizzano un piccolo ambiente senza appesantirlo.

8. Mosaici luminosi

Il rivestimento a mosaico può essere un'idea in più per impreziosire un angolo o una piccola nicchia: usare materiali cangianti o riflettenti e sfruttare l'illuminazione a raso, magari dietro un grande specchio, acuisce il senso di profondità di un angolo angusto.

9. Scenografie naturali

Anche "disegnare" fondali naturali può dare la sensazione di trovarsi in uno spazio più grande. Ormai sia i rivestimenti ceramici sia le nuove generazioni di carte da parati si prestano perfettamente allo scopo. Importante però è circoscrivere la "finestra sulla natura" a una porzione definita, dietro la doccia per esempio, per evitare "l'effetto giungla"  che potrebbe annoiare in breve tempo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here