Rush finale per il concorso Progettissimo 2017: ecco i tre finalisti

Come ristrutturare la Casa sarà partner tecnico di Habitissimo: valuteremo tra i tre finalisti il vincitore del concorso Progettissimo 2017

Ancora pochi giorni e verrà nominato il progetto vincitore del concorso Progettissimo 2017, indetto da Habitissimo, piattaforma online punto di contatto tra domanda e offerta nel settore della progettazione e ristrutturazione edilizia, tra i professionisti iscritti alla piattaforma, e di cui noi di Come Ristrutturare la Casa siamo nella giuria per la valutazione dei progetti. Tre i finalisti, selezionati in base alla loro maggiore aderenza alle tematiche di sostenibilità sociale, economica e ambientale nella progettazione di ambienti da abitare.

Si parte da Venezia, dove un attico nel quartiere San Polo, nel cuore della città lagunare, è stato oggetto di uno studio di interior da parte dell’architetto Michela Giusto, in collaborazione con lo Studio Arkassociati. Qui, in un unicum spaziale, i diversi ambienti dovevano apparire indipendenti e al contempo integrati, al fine di definire uno spazio libero di adeguarsi alle diverse situazioni della vita quotidiana. Il risultato è un appartamento dal linguaggio contemporaneo caratterizzato da un’interessante dialettica tra la tradizione storica del palazzo e le esigenze moderne del committente.

Un progetto “metaforico” è quello definito Dehò Family Tree dello Studio Paradisiartificiali, in quanto due elementi strutturali, il pilastro centrale e la copertura, riportano alla mente la forma di un albero che, fortemente radicato nelle fondamenta della casa, si sviluppa in verticale fino a raggiungere la copertura costruita con la stessa leggerezza della chioma frondosa di un albero. L’elemento costruttivo in legno, non celato ma messo in evidenza intenzionalmente dai progettisti grazie anche all’abbinamento di finiture dai colori vivaci, richiama il concetto fondante del progetto.

Un appartamento degli anni ’60 dalla pianta regolare la cui ristrutturazione, curata da Studio Opra 22, viene caratterizzata dalla costruzione di due mobili su misura: da un lato un armadio a muro che contiene e al contempo separa-unisce alla bisogna la zona giorno dalla zona notte e una scrivania-libreria-angolo lettura che si incastra nella nicchia formata dalla grande finestra del soggiorno. I colori e le finiture vengono scelti sapientemente per creare un’armonica atmosfera.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here