Atypic, una gamma per sbizzarrirsi con la decorazione delle pareti

Cromology ha lanciato, a marchio MaxMeyer, una gamma di decorativi che consente di realizzare progetti personalizzati. Disponibili nove versioni in 48 colori, per un totale di 432 effetti diversi
Atypic Veneziano

Con l’intento di dare soddisfare le esigenze di progettisti che vogliono rendere "unici" i propri progetti, Cromology ha introdotto la nuova gamma di prodotti decorativi Atypic per la decorazione delle pareti. Si tratta di un'offerta di soluzioni plasmabili in base al gusto dell’interior designer, del decoratore e del committente per creare ambienti, appunto, “atipici” in quanto unici. Lanciata con il marchio MaxMeyer, Atypic una gamma trasversale che si posiziona sui massimi livelli di qualità.

La linea è proposta in nove differenti declinazioni, ciascuna disponibile in 48 diverse colorazioni, per un totale di 432 colori. La selezione dei colori Atypic e la composizione delle cartelle è stato frutto di un progetto di ricerca - che ha tenuto conto dei trend di decorazione più attuali e suggestivi – ad opera di Cristina Boeri, specialista del colore che svolge attività didattica e di ricerca presso il Laboratorio Colore del Dipartimento di Design del Politecnico di Milano ed insegna alla Scuola del Design del Politecnico di Milano, in collaborazione con il Color Design Center MaxMeyer diretto da Leonardo Pelagatti. Il team di maestri decoratori Cromology, inoltre, inoltre sviluppando una serie di suggestioni, chiamate “contaminazioni”, ottenute grazie all’uso combinato di prodotti di diverse collezioni Atypic.
La gamma si completa con la pittura di fondo, studiata per facilitare l’applicazione di tutte le finiture decorative.

Le nove collezioni Atypic

Atypic Nobilart

Nobilart, disponibile nelle basi oro, argento e rosa, è una finitura decorativa indicata per arricchire ambienti con particolari effetti perlescenti. Le sabbie silicee ed i pigmenti di pregio contenuti al suo interno, fanno sì che le superfici risultino cariche di effetti di luce. Diora è indicata per raggiungere effetti riflettenti di pregio, metallici ed molto compatti, chiaro-scuri vellutati, setosi e perlescenti. Shardana è la finitura decorativa con flocculi bianchi o neri indicata per creare effetti cromatici irregolari e puntinati con delicate luminosità cangianti. Veneziano, come di evince dal nome, è uno stucco decorativo per creare effetti “marmorizzati” di pregio, eleganti e raffinati. Imprinting è un altro stucco dall’estrema lavorabilità, particolarmente indicato per creare effetti decorativi a basso rilievo, attraverso l’utilizzo di diversi strumenti quali frattazzi, tamponi o rulli. Ha un alto potere mascherante che consente di andare in copertura anche in mano unica. Disponibile in colore bianco e colorabile in tutta la gamma cromatica.

Vanity, invece, è una velatura altamente decorativa, che conferisce alla superficie particolari effetti metallici, luminescenti e perlescenti. Anche Nuvel è una valatura, ma ideale per creare effetti chiaroscuri tipici dei muri antichi. Consente di eseguire una delle tecniche pittoriche più antiche, che consiste nella stesura di uno strato di colore sopra un altro già asciutto. Essentia è una finitura che permette di creare l’effetto pietra naturale che richiama la tradizione antica; ideale per interventi di ristrutturazione, recupero e decorazione di edifici storici o della bioedilizia. È disponibile nelle basi bianca e sale pepe. Evoke Materico, infine, è una pittura decorativa indicata per decorare superfici ad aspetto rustico e opaco grazie alla sua texture “sabbiosa” e ruvida.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here